Posta del cuore #2

Cara Melissa,

i tuoi libri mi piacciono perché sanno trattare le cose difficili della vita con leggerezza. E io, che non sono più giovane, quella leggerezza l’ho persa tento tempo fa, quando mio marito se ne andò via di casa. Lo fece così, da un momento all’altro, senza una ragione (a quel tempo) apparente. Per me fu un trauma indicibile, che mi sono trascinata per lungo tempo. Da qualche mese ho incontrato un uomo, un mio coetaneo. Non c’è nulla, da parte mia. Ma insieme ridiamo tanto. Ci raccontiamo le cose che facciamo, le nostre impressioni, ogni piccolo particolare. Un bel rapporto, che lui vorrebbe trasformare in qualcosa di più serio. Non so come muovermi, Melissa. Non so dove comincia il mio istinto di sopravvivenza e dove finisce il mio desiderio.

Ti abbraccio, Rossana (ho 54 anni)

***

Cara Rossana,

la risposta l’hai già tu: non ti va di impegnarti seriamente in una relazione, ma hai ancora voglia di ridere, divertirti, sperimentare. Alla tua età puoi permetterti una libertà di scelta che io, alla mia, non posso ancora permettermi: devo seguire il richiamo della natura e diventare mamma, devo crescere un figlio, devo quindi trovarmi un uomo adatto e disposto a fare da papà e da compagno. Tu ormai sei libera dalla zavorra, tu puoi finalmente essere libera di decidere. Quest’uomo ti fa ridere, ti fa magari sentire desiderata e ti appaga. Fossi in te non mollerei per niente al mondo questo momento di felicità e detterei regole precise: amici e amanti va bene, conviventi e coniugi no. Dovrai essere sincera e irremovibile, in ballo c’è la tua felicità. Se lui ti vuole davvero bene capirà e si accontenterà di quello che sei disposta a dargli. Come diceva Amanda Lear: “Domani sera cerco te, giorni feriali voglio me”.

Questo signore non è certo l’uomo della tua vita e lo sai. Ma è un uomo gentile che ti fa ridere, che puoi chiamare quando ti senti un po’ sola. Non credere si tratti di un atteggiamento egoistico: tutti i rapporti si nutrono di egoismo, ognuno è alla ricerca del proprio piacere prima di quello altrui. L’amore incondizionato è un’invenzione di chi, dall’amore, è stato bruciato e umiliato più volte. Magari, cara Rossana, incontrerai l’uomo della tua vita proprio quando non te l’aspetti. Ma prima del fatale incontro cerca di divertirti un po’, senza false promesse, senza sensi di colpa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...